"5 PUNTI

PER UNA CITTA' SICURA"


1- LOTTA ALL' ABUSIVISMO:

Futura Sanremo crede che l'attuale amministrazione comunale non stia contrastando in maniera adeguata il fenomeno dilagante dell'abusivismo, ed anzi, continuando ad agire in questo modo non faccia altro che incentivarlo. Inviare vigili urbani spauriti in divisa senza protezione contro marcantoni robusti e alti per lo più almeno 180 cm, non fa altro che ridicolizzarli e arrecare alla città un senso di debolezza e inadeguatezza verso chi compie l'abuso, che rimane quasi sempre impunito. Futura Sanremo crede che vi sia un unico modo per contrastare e porre fine a questo fenomeno: - addestramento di una task-force impiegata ed istruita per risolvere il problema - utilizzo di uomini addetti in borghese - denuncia immediata del soggetto che compie l'abuso è relativo rinvio a giudizio - sequestro e distruzione della merce che causa l'abuso

2- CONTROLLO DEL TERRITORIO:

Futura Sanremo è convinta che la sicurezza cittadina non possa prescindere da un adeguato presidio e controllo del territorio per combattere la microcriminalità. In particolare Futura Sanremo chiede che l'amministrazione comunale metta a disposizione dei cittadini, per la loro tutela e incolumità, più mezzi e più uomini di quelli che sono impiegati attualmente in città e che hanno il solo scopo di effettuare sanzioni e violazioni amministrative, soprattutto del codice della strada, con il solo intento di far "cassa" e non di proteggere il cittadino da criminali e delinquenti occasionali. Futura Sanremo pensa che più uomini ci sono in campo è più i delinquenti sono scoraggiati nel compiere i loro crimini. Futura Sanremo chiede inoltre un incontro tempestivo con il prefetto di Imperia per segnalare quali siano realmente i problemi cittadini e dove vi sia più bisogno di impiego di mezzi e uomini atti a creare per l'appunto "sicurezza".

3- POLIZIOTTO DI QUARTIERE:

Futura Sanremo chiede la reintroduzione del cosiddetto "poliziotto di quartiere", figura comparsa inizialmente nei primi anni del novecento negli Stati Uniti e nel regno unito con la celebre figura del " Bobby " inglese, negli anni 80 in Francia Belgio Olanda e successivamente Spagna, e introdotto in Italia, nel 2002 grazie al governo Berlusconi, per poi essere definitivamente abbandonata inspiegabilmente nel 2010. Futura Sanremo crede che in questo modo, oltre all'attività di contrasto al crimine e al mantenimento dell'ordine pubblico, si affiancherà una nuova figura che mira a capire i disagi della gente perché a stretto contatto con essa, al fine di capire le problematiche e percepire in anticipo le richieste di sicurezza, consolidando il rapporto di fiducia in virtù del quale il poliziotto e il carabiniere diventino un punto saldo e di riferimento per il territorio. Così facendo, questo approccio operativo, avvicina le forze di polizia ai cittadini e la figura del poliziotto o vigile di "quartiere" si associa all'attività svolta dalle normali pattuglie preposte al controllo del territorio. Futura Sanremo e convinta che la vicinanza fisica al cittadino tende a garantire comunicazione e collaborazione coinvolgendolo in quel processo di "produzione" della sicurezza urbana e sociale.

4- NUMERO VERDE E/O INDIRIZZO EMAIL:

Futura Sanremo chiede che venga creato un numero di telefono e un'e-mail con il quale ogni singolo cittadino possa fare delle segnalazioni anche anonime nel caso in cui vengano riscontrati episodi di criminalità e/o violenza. Così facendo, si semplifica il compito alle forze dell'ordine, perché in questo modo possono effettuare controlli in maniera più precisa adeguata e con i tempi giusti.

5- ARREDO URBANO, ILLUMINAZIONE E TECNOLOGIA:

Futura Sanremo parte dal presupposto che il buio incentivi i malintenzionati a delinquere, e compiere i loro crimini. Chiede quindi che parte degli introiti del Comune vengano usati per potenziare l'impianto di illuminazione delle cosiddette "zone" troppo buie, in modo che questo possa fare da deterrente contribuendo così al processo di sicurezza urbana. Altro punto su cui Futura Sanremo si batterà sarà per l'utilizzo e il potenziamento delle telecamere presenti in città, in modo che possano sorvegliare soprattutto le aree "calde" della città stessa. Naturalmente oltre che potenziare in questo modo l'impianto "sicurezza", Futura Sanremo è convinta che si possa anche migliorare ed incentivare il turismo, per far sì che torni fiorente come allora all'inizio degli anni 80. Futura Sanremo è consapevole delle difficoltà economiche che attraversano il paese in questi anni, e che ciò si ripercuota inevitabilmente sui bilanci delle amministrazioni comunali, ma è anche consapevole del fatto che il binomio sicurezza uguale turismo sia imprescindibile e dunque gli sforzi maggiori sono da compiere in tale direzione.